Opera “Gambler” di Sergei Prokofiev

Sergei Sergeyevich Prokofiev nato nel 1891 e morto nel 1953 è stato un compositore e pianista russo. Nel 1904, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di San Pietroburgo. Riuscì a combinare momenti lirici e melanconici con melodie potenti ed espressive. Queste caratteristiche della sua musica aggiungono umorismo e ironia, che nelle sue opere hanno un posto significativo.Nella musica, come nella vita, egli era ribellione. Il suo stile è caratterizzato da dissonanza, progressione armonica e grottesco. Durante la prima esecuzione del suo concerto per pianoforte nel 1913, il pubblico lasciò la sala commentando che “anche i gatti di strada suonano meglio”. Dopo la guerra, si ritirò dalla vita pubblica a causa del governo e delle autorità.  Morì a Mosca nel 1953.

Opera “Gambler” –  Recensione

L’opera “The Gambler” di Sergei Prokofiev è la prima di una serie di premiere all’Opera di Stato di Vienna. Si tratta della prima messa in scena di questo pezzo nella produzione dell’opera, e la curiosità è che solo sul palcoscenico dell’Opera di Stato di Vienna si poteva sentire solo due volte nella lunga storia dell’Opera di Vienna del 1964. L’opera basata sul romanzo autobiografico di Fyodor Dostoyevsky del 1867, Prokofiev iniziò a scrivere la sua opera al tempo della prima guerra mondiale. Ci sono soldi e amore, dipendenza dalle carte e disperazione, la storia del gioco d’azzardo, la storia delle ricche signore e dei generali poveri. Prokofiev ha preparato il libretto da solo e in alcuni segmenti letteralmente con il testo originale di Dostoyevsky. La storia è stata divisa in quattro atti e egli ha prestato particolare attenzione allo stile vocale declamatorio e un’orchestrazione profondamente pensata. La sua opera, a causa dei rapporti politici di quel tempo, ebbe la sua prima premiera solo dieci anni dopo il suo completamento, a Bruxelles nel 1929, quando fu fatto in lingua francese. Nel periodo un po ‘più tardo del 1993, l’Opera di Stato di Vienna fino di quest’anno è riuscita a realizzare 30 produzioni diverse, tra cui Gambler di Prokofiev.

Personaggi nell’opera

Pauline – (soprano) È innamorata di Alexei e ha un sacco di debiti nei confronti del Marquis.

Alexei – (tenore) È innamorato di Pauline, è ovviamente il giocatore d’azzardo.

Generale – (basso) uomo di mezza età e molto preoccupato che lo scandalo potesse rovinarlo per Blanche.

Blanche – (alto) Una signora, che è interessata al Prince Nilsky.

Nonna – (mezzo soprano) nonna di Pauline, e anche la ricca zia del generale.

The Marquis – (tenore) Uomo indecente con i desiderio di distruggere Generale e Paolina..

Il famoso drammaturgo Aleksander Mejer- Dercenbach ha spiegato il simbolismo di questa produzione in questo modo: “Gambler di Prokofiev, così come Dostoyevsky, non parla di rosso / nero su un tavolo della roulette, ma dell’abolizione di tutte le categorie fondamentali dello stile di vita. Tutto va agli estremi con affetti intensi, la polarità scompare e gli opposti iniziano a somigliarsi l’un l’altro. Amore e odio, virtù e vizio, felicità e disgrazia, fede e incredulità, guadagno e perdita – tutto si trasforma in un cerchio e non si muove essenzialmente – proprio come l’uguaglianza strutturale del rosso e del nero, che è qui sullo sfondo – così Polina e Alexei passano dall’amore all’odio e vice versa”.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *