La scena di teatri alternativi in Italia

Il ventesimo, così come il ventunesimo secolo, sono stati accolti dai fan del palcoscenico dei teatri sperimentali, in cui gli autori contemporanei rinunciano a molte convenzioni precedentemente stabiliti. Il dramma non è solo orientata verso le persone e gli attuali problemi sociali che affronta, ma invita anche il pubblico a prendere parte a ciò che sta accadendo sul palcoscenico e ha essa stessa l’opportunità di cambiare attivamente la situazione nella società.

Una rivoluzione moderna

Nuovi movimenti estetici, come il dadaismo, l’espressionismo, il teatro epico di Brecht, il futurismo,  il teatro assurdo, il surrealismo portano una nuova rivoluzione moderna, distruggendo tutte le forme e le norme stabilite, che sono stati trasmessi dai secoli ai secoli e dandoci la libertà di forma ed espressione , che aiutano a preservare l’arte teatrale e l’educazione culturale.

La Contrada

Il popolare teatro contemporaneo “La Contrada” ha una lunga storia. Fu fondato a Trieste nel 1976 dagli attori Orazia Bobbia, Ariella Reggio e Lidia Braico e diretto da Francesca Macedonia. Dal 1976, il teatro si concentra sul campo inesplorato che ora è un teatro per bambini. È un grande successo e La Contrada diventa una parte nella storia del teatro italiano per bambini. Offre un programma ricco e variegato, che include prosa, commedia, repertorio della parte sul dialetto di Tieste e, naturalmente, pezzi teatrali per bambini.

Il Teatro Miela

Il Teatro Miela è stato fondato nel 1990 dalla Fondazione Bonaventura che attualmente gestisce la sua proprietà e il suo programma. Le esibizioni includono tutto, dal cinema, musica, scienza alla satira. Il teatro è spesso teatro di spettacoli cinematografici dei principali festival di Trieste, i concerti dei musicisti rock di Trieste e Pupkin Kabarett, e la satira è il loro mestiere.

Politeama Rossetti

Il teatro multifunzionale Rossetti, noto anche come Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia è un teatro di Trieste che ospita spettacoli di ogni genere, dal teatro alla musica e spettacoli di danza. Questo imponente edificio, era costruito nel 1878 dall’architetto Nicola Brun. Il Teatro Rossetti si trova direttamente di fronte alla collina in Viale XX Settembre, e l’architetto era costretto a progettare la facciata principale seguendo una forte pendenza. Le attività teatrali si svolgono in due sale. La più piccola Sala Bartoli ha 128 posti e viene utilizzata per il teatro contemporaneo, mentre Sala Maggiore ha una capacità di 1530 posti.

Il Teatro Olimpico

In un’altra città del Veneto a Vicenza, la perla dell’architettura italiana, il Teatro Olimpico fu aperto nel 1585. Fu uno dei primi edifici teatrali costruiti all’inizio del nuovo secolo. Come il più antico teatro al coperto al mondo che è stato conservato fino ad oggi, è un vero gioiello storico e culturale. Il teatro è stato progettato dal famoso architetto rinascimentale Andrea Palladio, che, tuttavia, non ha vissuto la sua apertura. Il Teatro Olimpico fu inaugurato dall’esecuzione della tragedia Edipo re dell’antico drammaturgo Sofocle.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *