I teatri dell’opera più belli d’Italia

L’Italia ha una ricchezza di splendidi e storici teatri d’opera, e molti ancora servono come teatri. I fan dell’Opera dovrebbero provare a visitare almeno un teatro dell’opera e godere di una performance dal vivo in Italia.  I teatri hanno anche spettacoli teatrali e di danza, e alcuni di essi possono essere visitati senza andare alla performance.

Teatro alla Scala – Milano

È un prestigioso teatro d’opera a Milano. Si trova sulla Piazza della Scala. Quando il teatro dell’opera milanese il Teatro Regio Ducal fu bruciato nel 1770, l’imperatrice austriaca ordinò all’architetto Giuseppe Piermarini di progettare un nuovo teatro d’opera nello stesso luogo. Il Teatro alla Scala fu inaugurato nel 1778 e qui furono celebrate molte opere famose. Anche nel XVIII secolo, il teatro fu un luogo di ritrovo per persone con i diversi interessi con l’unico scopo di divertimento e il giochi d’azzardo al casinò.

Il teatro divenne ben presto la sede dei più grandi compositori italiani, Bellini, Donizetti, Rossini e Verdi. Nel 1839. Inoltre, nel 1839, Giuseppe Verdi compose la sua prima opera “Oberto” per questa scena. Peraltro, 20 anni dopo, Giuseppe Verdi eseguì i suoi ultimi capolavori nella Scala, Otello 1887 e Falstaff nel 1893.

Una buona parte del 20 ° secolo, Teatro alla Scala era la proprietà di famiglie aristocratiche, fino alla seconda guerra mondiale quando fu distrutta. Dopo la fine della guerra, nel 1946, i cittadini decisero di costruire nuovamente il teatro. Molti anni dopo, a causa del rimodellamento nel 2002, fu chiuso, e quando riaprì le sue porte, era decorata da grande disegni di Piermarini.

Teatro Massimo – Palermo

Il Teatro è il più grande d’Italia. Si tratta di un enorme edificio in stile neo-romantico che copre un’area di 7.700 metri quadrati e domina il panorama della capitale siciliana. Il Teatro potrebbe non essere conosciuto a livello internazionale, ma è un teatro d’opera con una lunga storia. L’opera fu aperta nel 1897 e ci sono voluti 33 anni per progettarla e costruirla.

Il Teatro Masimo fu chiuso per lavori di ristrutturazione nel 1974. In seguito era ristrutturato e il teatro divenne un simbolo bello e positivo della città. Da allora, Teatro ha creato un mix di produzioni classiche e innovative, per esempio: balletto, opera o musica classica. Questo teatro ha quattro grandi sale.

Oggi, il teatro è assistito da tutte le brave persone e più di 100.000 visitatori pagano ogni anno per attraversare l’enorme scena dell’opera, tre rotonde e grandi foyer. Molti di loro sono turisti stranieri attratti da questo teatro dell’opera che è apparso al culmine delle scene sanguinose della terza parte di “Il Padrino”.

Teatro di San Carlo – Napoli

Il Teatro si trova accanto alla piazza centrale di Napoli – Piazza del Plebiscito, ed è vicino al palazzo reale. Questa è la più antica casa dell’opera in Europa, aperta decenni prima del Teatro alla Scala di Milano e la veneziana La Fenice. La costruzione fu ordinata dal re italiano Carlo VII. Il nuovo teatro è stato inaugurato il 4 novembre 1737, al compleanno del re.

L’Opera era considerata una volta l’opera migliore in Europa. Poiché a quel tempo era il centro della musica europea, molti compositori stranieri hanno voluto esibirsi in questo teatro. Solo alcuni dei famosi compositori stranieri che si sono esibiti qui sono Heiden, Bach e Gluck. Più tardi a Napoli furono famosi i compositori italiani Giuseppe Verdi, Rossini, Donizetti, Puccini, Bellini, e alcuni di loro furono anche registi di questo teatro.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *